fbpx

Trekking

Etna Escursioni Guidate

Easy Etna Nord Trekking

Accompagnati da una guida autorizzata, questo trekking di circa 2/3 ore vi farà scoprire i crateri della famosa eruzione del 2002 che ha distrutto l’intero Piano Provenzana. Un’escursione in piena tranquillità tra vegetazione e campi lavici sino a raggiungere il bordo dei crateri più grandi di questa eruzione laterale. Alla scoperta di mondo pieno di curiosità e meccanismi straordinari che mettono in moto il cuore pulsante della Sicilia.

Punto di partenza: Piano Provenzana

Difficoltà: facile

Orario di partenza: Mattina o pomeriggio

Escursione Crateri Sommitali

Punto d’incontro: Rifugio Sapienza (1900m)

Descrizione dell’escursione: Partenza in funivia sino a raggiungere i 2500m di quota. Da qui prendiamo gli Unimog fino a 2900m. Inizio del trekking che richiede 1h 30m fino alla cima. I crateri sommitali sui quali ci affacceremo sono genericamente i crateri centrali (3300mslm),  la Bocca Nuova e la Voragine, con vista sui Crateri di Sud-Est e Nord-Ovest. In discesa, si fa una sosta snack e si ritorna a 2900m di quota dove visiteremo i crateri laterali dell’eruzione del 2002. Scopriremo la frattura dalla quale è fuoriuscita la colata lavica e si continua in discesa verso la funivia.

Orario di Partenza apx: 9 – 9:30

Durata media: 6-7h

Difficoltà: medio-alta

Note:

  • La fattibilità e il percorso dell’escursione è influenzata dai fattori meteo e vulcanici.
  • Vietata ad asmatici e a chi soffre di problemi cardio-circolatori. Ulteriori problemi che possano compromettere una serena escursione vanno comunicati preventivamente alla guida.

Alba sull’Etna

Questo è generalmente un breve trekking di circa 2h30m / 3h totali che ci porterà ad ammirare l’alba dai punti panoramici più spettacolari sull’Etna. Offriamo diverse possibilità, una di queste è la vista dalla cresta sulla Valle del Bove (foto), ma altri posti sono disponibili.

Punto di partenza: diverso

Prezzo: 40 euro a persona

Note:

  • I problemi fisici, psicologici o di salute che potrebbero compromettere l’attività devono essere comunicati in anticipo.
  • L’escursione avrà luogo al raggiungimento di 4 persone.

Crateri 2002 – Timparossa – Grotta del Lamponi

Programma:

La partenza avviene da Piano Provenzana (1800m) dal piazzale parcheggi. Il primo punto di interesse dell’escursione sono i crateri della grossa eruzione laterale del 2002 (2050m), un’attività recente che ha cambiato la morfologia di Piano Provenzana e ha colpito l’economia locale.

In seguito attraversiamo le colate laviche dell’eruzione del 1923 che hanno quasi raggiunto il paese di Linguaglossa. Successivamente entriamo in una tipica faggeta dell’Etna per raggiungere il rifugio di Timpa Rossa (1838m).

Continuiamo  in discesa verso la famosa Grotta dei Lamponi (1700m), una delle più lunghe grotte di scorrimento lavico dell’Etna (si entra all’interno della grotta per visitarla).

Infine, prendiamo il sentiero dell’Altomontana per raggiungere il Rifugio Ragabo e la fine della nostra escursione.

Durata: dell’escursione 7-8 ore.

Difficoltà media: Non presenta difficoltà alte di dislivello, ma il percorso è di circa 15km.

Il pranzo a sacco può essere consumato presso il rifugio oppure nei pressi della grotta.

Si consiglia un abbigliamento adeguato, protezione solare, acqua a sufficienza (2lt circa), cibo, se in possesso portare una lampada tascabile.Ulteriori modifiche al programma possono essere apportate.

Serracozzo, grotta e panorama sulla Valle del Bove

Punto d’incontro: Rifugio Citelli.

Descrizione dell’escursione:

Partenza dal Rifugio verso il bosco misto di faggi e betulle. Visita dei resti di un “pagghiaru”. Entrata in grotta (grotta di Serracozzo, eruzione del 1971). Risalita in cresta e affaccio dal punto panoramico sulla Valle del Bove (sito di notevole interesse geologico dell’Etna). Continuo in cresta sino a raggiungere il sentiero di ritorno. Discesa affianco alla colata lavica del 1928 e rientro.

Durata media: 3-4h

Difficoltà: media

Note:

  • Il percorso e la durata possono variare a seconda delle condizioni meteo e/o del gruppo.
  • Eventuali problemi fisici, psicologici o di salute che possano compromettere l’escursione vanno comunicati in anticipo.